An Education Blog

word direction logo

Degradazione in vitro di idrocarburi policiclici aromatici da Sphingobium xenophagum, Bacillus pumilus e Pseudomonas plecoglossicida- (Italian)

Imaneh Amini, Arezoo Tahmourespour, Atousa Abdollahi, Mansour Bayat

Department of Microbiology, Islamic Azad University, Falavarjan Branch, Falavarjan, Isfahan, Iran

Department of Basic Medical Sciences, Islamic Azad University, Khorasgan (Isfahan) Branch, Isfahan, Iran

Department of Basic Sciences, Islamic Azad University, Khorasgan (Isfahan) Branch, Isfahan, Iran

Department of Medical and Veterinary Mycology, Faculty of Veterinary Specialized Sciences, Science and Research Branch, Islamic Azad University, Tehran, Iran

Key words: Polycyclic aromatic hydrocarbons; Biodegradation; Sphingobium xenophagum; Bacillus pumilus; Pseudomonas plecoglossicida.

Riepilogo
Bacillus-PumilusIdrocarburi policiclici aromatici sono una classe di composti organici con cancerogeno e genotossico proprietà. Biodegradazione di tali inquinanti utilizzando microrganismi, soprattutto batteri, sarebbe un buon mercato e sicuro per l’ambiente di metodo di pulitura. Nello studio presente, un totale di 30 antracene, fenantrene e pirene degradanti batteri sono stati isolati da due terreni contaminato di petrolio in Isfahan-Iran utilizzando la tecnica di arricchimento. Tre isolati, mostrando la crescita più elevata e il pH più basso nei loro media, sono stati considerati come i migliori degraders di idrocarburi. Questi isolati sono stati identificati per essere Sphingobium xenophagum ATAI16, Bacillus pumilus ATAI17 e Pseudomonas plecoglossicida ATAI18 utilizzando sequenze del gene 16S rDNA analisi e sono stati sottoposti a GenBank sotto numero di accessione di KF040087, KF040088 e KF113842, rispettivamente. Sono stati in grado di degradare 43,31% del fenantrene, 56,94% di antracene e 45.32% del pirene dopo 9 giorni, rispettivamente. Ceppo ATAI18 prodotto dell’enzima diossigenasi come un metabolita importante per la degradazione di idrocarburi. La produzione di biosurfactant è stata segnalata positivo per entrambi i ceppi di ATAI17 e ATAI18. È stato concluso che questi tre nuovi ceppi potrebbero essere utilizzati per migliorare il processo di biorisanamento in una zona inquinata.
Get the original articles in English: http://www.innspub.net/volume-6-number-4-april-2015-jbes/

Leave a Reply

Share this

Journals

Email Subscribers

Name
Email *