An Education Blog

word direction logo

Indagine sul potenziale di alofite come fonte di olio commestibile case study: Suaeda aegyptiaca e Halostachys caspica – (Italian)

Asghar Ghasemi Firouzabadi, Mohammad Jafari, Mohammad Hassan Assareh, Hossein Arzani, Seyed Akbar Javadi

Corresponding Author, Department of Range Management, Science and Research Branch, Islamic Azad University, Tehran, Iran

Faculty of Natural Resources, University of Tehran, Karadj, Iran

Research Institute of Forests and Rangelands, Tehran, Iran

Department of Range Management, Science and Research Branch, Islamic Azad University, Tehran, Iran

Key words: Alinity, Edible oil, Suaeda aegyptiaca, Halostachys caspica , saturated and unsaturated fatty acids.

Riepilogo
Lo scopo di questo studio era di studiare il potenziale di due alofite vale a dire: Suaeda aegyptiaca e Halostachys caspica come fonte di olio commestibile e quantitativa e qualitativa dell’olio analisi. Per questo scopo, i semi di due alofite sono stati raccolti da saline terre della provincia di Yazd, Iran. L’estrazione degli acidi grassi è stata eseguita dal metodo Soxhlet utilizzando un solvente. L’analisi degli acidi grassi è stata eseguita da GC. La resa in olio ottenuta da S.aegyptiaca e H caspica è stata calcolata per essere 32.99 e 11,97%, rispettivamente. Secondo i risultati di analisi dell’olio, l’acido laurico (C12), Myristicacid (C14), acido palmitico (C16) e acido stearico (C18) sono stati identificati come acidi grassi saturi in olio di semi di entrambi studiati alofite. Acidi grassi insaturi incluso acido oleico (C18: 1), l’acido linoleico (C18: 2) e l’acido linolenico (C18: 3) e relativi isomeri. I risultati indicano chiaramente che i semi di S.aegyptiaca potrebbero essere utilizzati come fonte di olio commestibile per il consumo umano. Anche se la resa in olio ottenuto da H.caspica era quasi la metà che di S.aegyptiaca, tuttavia, a causa della percentuale di acidi grassi saturi e insaturi, identificato in H.caspica l’indagine successiva è necessaria per esaminare le reali potenzialità di questo alofita come fonte di olio commestibile.
Get the original articles in Source: Volume 6, Number 6, June 2015 – JBES

Leave a Reply

Share this

Journals

Email Subscribers

Name
Email *